White Box Testing Definizione significato

Cos’è il White Box Testing?

Il white box testing è un tipo di test software in cui la persona capisce il applicazione design e codice sorgente. Usando queste conoscenze, la persona può eseguire test che rivelano i più probabili bugs o problemi di performance.

Poiché l’originale sviluppatore è quello che capisce meglio il programma, lui o lei è il più adatto ad eseguire test in scatola bianca. Tuttavia, anche altri programmatori che hanno familiarità con l’applicazione possono eseguire test in scatola bianca. In entrambi i casi, il tester deve avere una solida comprensione dello scopo del programma e del codice sottostante.

Il test in scatola bianca aiuta a garantire che un programma sia stabile e performante. È utile per lo stress-testing di un’applicazione con grandi file o con casi limite che la maggior parte degli utenti non incontrerà. Il processo di correzione dei bug è efficiente poiché la persona che scopre gli errori spesso li corregge.

D’altra parte, lo sviluppatore originale potrebbe non usare l’app come un utente tipico e potrebbe non trovare errori o bug che un altro utente potrebbe scoprire. I test in scatola bianca non sono anche ideali per migliorare le funzionalità di un’app o l’interfaccia utente, dove il feedback esterno è particolarmente prezioso.

NOTE:I test del software in cui l’utente non ha alcuna visione degli interni di un programma sono chiamati test in scatola nera.

La descrizione di White Box Testing in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di Test in scatola bianca o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.