Wordle Rip-Off è apparso su App Store con il modello di abbonamento, ritirato dopo le critiche

Wordle Rip-Off è apparso su App Store con il modello di abbonamento, ritirato dopo le critiche

Wordle – il gioco di parole segreto quotidiano – ha assaporato una grande popolarità di recente, dato che diverse persone hanno iniziato a twittare il gioco con degli screenshot, rendendolo ancora più popolare. Ma poiché Wordle è finora ufficialmente giocabile solo sul web, uno sviluppatore ha costruito il suo clone e l’ha fatto vivere sull’App Store di Apple. La replica è arrivata con acquisti in-app e ha raccolto migliaia di download poco dopo il rilascio. Tuttavia, poco dopo il suo debutto, il gioco è stato tirato fuori dall’App Store.

Lo sviluppatore di New York Zach Shakked ha creato il rip-off di Wordle all’inizio di questa settimana. Chiamato Wordle – The App, ha offerto un gameplay simile in cui gli utenti devono indovinare parole di cinque lettere per risolvere il puzzle del giorno. Aveva anche lo stesso layout e la stessa interfaccia. Il rip-off, tuttavia, ha avuto alcuni cambiamenti rispetto alla versione originale e ha permesso agli utenti di indovinare fino a parole di sette lettere, lo sviluppatore ha twittato.
Amo Wordle così tanto che ho deciso di fare la mia app Wordle, ma con una svolta! Non ci sono solo parole di 5 lettere, ma anche di 4, 6 e 7 lettere! Puoi anche giocare un numero illimitato di volte se sei sulla versione Pro.
– Zach (@zachshakked) 10 gennaio 2022

Mentre Wordle nella sua forma ufficiale è disponibile gratuitamente per tutti gli utenti, il modello copiato era disponibile con un abbonamento annuale di 30 dollari (circa Rs. 2.200). Il gioco ha raccolto oltre 5.400 download in appena un’ora dopo il lancio e ha raggiunto il 28° posto nei giochi di parole disponibili su App Store poco dopo, ha detto Shakked.

Lo sviluppatore ha sottolineato che è riuscito a offrire la stessa meccanica di gioco e l’interfaccia del gioco che sono disponibili su Wordle, poiché il creatore della versione originale – Josh Wardle – non possiede la proprietà del marchio.

Ma comunque, poco dopo aver creato l’imitazione, Shakked ha affrontato l’indignazione su Twitter per aver copiato il gioco molto amato. Apple alla fine ha tirato la fregatura dall’App Store, lo sviluppatore ha informato in un thread su Twitter.

Favorendo la sua decisione di copiare Wordle, Shakked ha detto che stava lavorando su un aggiornamento con un’interfaccia diversa.

“Questa è stata la tempesta perfetta per crocifiggermi pubblicamente per qualcosa che è comune”, ha twittato. “In una settimana, la mia app avrebbe avuto un aspetto totalmente diverso e avrebbe avuto molte più funzionalità oltre a quello che [il] tizio originale ha fatto”.

Egli, tuttavia, ha riconosciuto l’imitazione e ha dichiarato che non la ripeterà in futuro.

Detto questo, la comparsa della copia di Wordle sull’App Store suggerisce che Apple ha bisogno di un processo più rigoroso di revisione delle app che duplicano semplicemente un gioco o una soluzione che ha guadagnato popolarità in poco tempo.
Un rapporto della società di sicurezza informatica Trend Micro nel 2019 ha rivelato che centinaia di app false esistevano sull’App Store. Gli sviluppatori tra cui Kosta Eleftheriou anche l’anno scorso hanno evidenziato che gli algoritmi di Apple per l’approvazione delle app vengono spesso ingannati dai copioni.