XAML (Extensible Application Markup Language) Definizione significato

Cos’è il XAML (Extensible Application Markup Language)?

Sta per “Extensible Application Markup Language” e si pronuncia “zam-uhl”. XAML è un linguaggio di markup sviluppato da Microsoft ed è usato per creare application interfacce. È simile a HTML, che definisce il contenuto di una pagina web.

Come altri linguaggi di markup, XAML usa tag per definire oggetti. I tag possono essere annidati dentro altri tag per definire oggetti dentro oggetti. Gli attributi di un oggetto, come il nome, la dimensione, la forma e il colore, sono definiti all’interno del tag. Di seguito è riportato un esempio di un tag XAML di base per un pulsante:

XAML è stato introdotto nel 2006 insieme a WPF (Windows Presentation Foundation). WPF è un’estensione del Microsoft .NET Framework che include un motore di visualizzazione per il rendering degli elementi interface all’interno di un’applicazione Windows. XAML è usato per definire e collegare questi elementi.

Gli sviluppatori possono creare codice XAML da zero o usare un programma come Microsoft Expression Studio o Blend per Visual Studio per generare codice XAML usando un WYSIWYG editor. XAML è supportato da qualsiasi applicazione Windows costruita usando WPF o la Universal Windows Platform.

Estensione file: .XAML

La descrizione di XAML (Extensible Application Markup Language) in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di XAML (Extensible Application Markup Language) o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.