Zoom acquisisce strumenti di trasmissione per eventi virtuali professionali su larga scala

Zoom acquisisce strumenti di trasmissione per eventi virtuali professionali su larga scala

Zoom ha acquisito gli strumenti di trasmissione basati su Zoom creati dalla startup Liminal, insieme a due dei co-fondatori della società.

Come da un post sul blog di Zoom, gli add-on di Liminal, ZoomOSC e ZoomISO, sono costruiti per creare eventi virtuali professionali, che Zoom probabilmente integrerà nativamente nel suo software come parte dell’acquisizione.

Come notato sul sito di Liminal, ZoomOSC è progettato per migliorare le riunioni e gli eventi professionali utilizzando il protocollo Open Sound Control (OSC), permettendo di integrare Zoom con software di terze parti, controller hardware e media server. Nel frattempo, ZoomISO permette di esportare il feed video di ogni partecipante come un’uscita separata per l’hardware di produzione professionale, cinque dei quali si può scegliere di emettere in HD.

Acquisendo queste risorse da Liminal, Zoom ha detto che aiuterà la piattaforma a “colmare” il divario tra le forme “emergenti” e “tradizionali” di strumenti di controllo degli eventi, che dovrebbe tornare utile per gli studi di trasmissione, teatri e altre organizzazioni che vogliono creare flussi professionali.

La piattaforma ha fatto il tuffo negli eventi virtuali su larga scala quando ha annunciato per la prima volta la sua funzione Events a maggio e l’ha ufficialmente lanciata a luglio. Con Events, gli organizzatori possono creare hub di eventi, vendere biglietti e creare più sessioni livestream durante la giornata.

Candace Dean, portavoce di Zoom, ha detto a The Verge che gli strumenti esistenti di Liminal rimarranno disponibili attraverso il sito di Liminal, tuttavia, come Zoom si espande su quegli strumenti e costruisce qualcosa di simile nella piattaforma, non ci sarà più bisogno di loro come componenti aggiuntivi separati.